ContrAzione

ContrAzione, 2014 Performance, documentazione fotografica e video 20 min.

Azione dove uso i mattoni che delimitavano i confini di un deposito di materiale edile, oggi sede di Isola Pepe Verde, fazzoletto di terra sottratto al potere della gentrificazione, da decenni in atto nel quartiere Isola di Milano. In un angolo dello spazio, costruisco un muro entro cui delimito il mio corpo attraverso uno sforzo fisico di chiusura, che si traduce in una forma di catarsi decostruttiva. La struttura, che si regge su forze ed equilibri precari, si scontra con la dimensione non umana della macchina edilizia, capace di assorbire e trasformare lo spazio urbano circostante.

ContrAzione, 2014 Performance, photographic and video (20”) documentation.

Action where I used some bricks that marked the boundaries of a deposit of building materials, now place of Isola Pepe Verde, piece of land freed from the power of gentrification that is changing the Isola area of Milan since a decade. In a corner of the space I build a wall within which I delimited my body through a physical effort of closure, which results in a form of deconstructive catharsis. The structure is based on a precarious balance and collides with the non-human dimension of the building industry machine, able to absorb and transform the surrounding urban space.

Performance per Do Disturb Festival #2, Palais de Tokyo, Parigi