Bestiari tattoo

Per la mostra in occasione della settimana del DNA tenutasi all’Acquario Civico di Milano, le iconografie dei bestiari del 500 sono stati tradotti in tatuaggi temporanei ad acqua. L’immaginario, raccolto dagli archivi della biblioteca dell’acquario, è stato distribuito al pubblico direttamente attraverso i corpi dei partecipanti. 

Una nuova era di “mostri”, prodotti dagli esperimenti umani, si sta facendo avanti con il tentativo di ripensare le comuni forme di sopravvivenza e produzione di beni primari, ponendosi in chiave selettiva e fortemente funzionale a differenza delle immagini fantastiche ereditate dal passato che, nella loro ricchezza e varietà, si inscrivono nella dimensione mitologica, in quanto tentano di dar forma a ciò che era ignoto e privo di spiegazione scientifica. 

examples

Immagini della mostra/evento I geni sotto l’acquario realizzata dagli studenti del biennio specialistico Naba in collaborazione col duo Urbonas.